Benvenuti sul nuovo ecommerce di Kappa Vu

Italiano Friulano English

FENOMENOLOGIA DI UN MARTIROLOGIO MEDIATICO. Le foibe nella rappresentazione pubblica dagli anni Novanta ad oggi.

Diventa il primo a recensire il prodotto

Availability: Disponibile

€ 16,00
O

Introduzione Veloce

«Nel periodo in cui ho cominciato a lavorare alla tesi, all’inizio del 2011, il concerto con i tre Presidenti a Trieste era avvenuto da pochi mesi e il progressivo ridefinirsi delle forze nell’agone politico lasciava indovinare che la “narrazione” delle foibe sarebbe andata incontro ad un periodo di relativa quiescenza, confgurando la situazione ideale per l’inizio di un momento di riflessione quale il mio lavoro voleva costituire.
Questo libro rappresenta, attraverso una serie di correzioni, integrazioni e rielaborazioni rese possibili dalla disponibilità di alcuni esperti di storia dell’Alto Adriatico, un adattamento di quella tesi di laurea che ho discusso alla Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.»
prev
next
close
FENOMENOLOGIA DI UN MARTIROLOGIO MEDIATICO. Le foibe nella rappresentazione pubblica dagli anni Novanta ad oggi.

Leggi il contenuto del libro

«Si tratta di un testo affascinante e fresco nel suo approccio, che inserisce la vicenda nella realtà storica del Novecento italiano-sloveno-croato, ma si sofferma con particolare attenzione critica sulla menzionata operazione propagandistica che ha segnato la storia italiana a cavallo del secondo e del terzo millennio. Un'operazione che denuncia più la crisi dell’Italia contemporanea che la tragedia delle “foibe” e dell’esodo.»
Dalla Prefazione di Jože Pirjevec

«Quello che avete davanti non è l’ennesimo libro sulla questio­ne delle ccosiddette “foibe”, ma un libro che ci voleva. Per il semplice motivo che è il primo testo che si occupa di analizzare approfonditamente, anche attraverso confronti e paragoni, quello che è stato l’aspetto principale dell’assunzione della questione delle “foibe” tra i temi fondanti di un nuovo mito nazionale italiano, di un nuovo senso comune storico degli italiani, in sostanza di una storia “nazionale” italiana: come tale questione è stata raccontata al grande pubblico e celebrata da “artisti”, media, istituzioni. L’autore lo fa con uno sguardo molto più aperto ed ampio di quello usuale tra gli autori degli ormai innumerevoli testi sull’argomento, che non riescono ad uscire da orizzonti limitatamente regionali e/o nazionali.»
Dalla Postfazione di Sandi Volk

Informazioni Aggiuntive

Lingua italiano
ISBN 978 88 97705 550
Anno 2014
Pagine 240